Vai a sottomenu e altri contenuti

La rete natura 2000

L

La Rete Natura 2000 è il sistema coordinato di aree destinate alla conservazione della diversità biologica presente nel territorio dell'Unione Europea.

Una tutela che riguarda l'habitat e le specie animali e vegetali indicati nelle direttive ''Habitat'' e ''Uccelli'' ma anche altre specie migratrici che tornano regolarmente in Italia.

È composta da due tipi di aree: le Zone di Protezione Speciale (Z.P.S.) previste dalla Direttiva Uccelli, e i Siti di Importanza Comunitaria proposti (S.I.C.), ovvero i siti elencati nella lista ufficiale come ''zone speciali di conservazione''): queste aree possono avere tra loro diverse relazioni spaziali, dalla totale sovrapposizione alla completa separazione.

L'individuazione dei siti da proporre è stata realizzata in Italia dalle singole Regioni e Province autonome in un processo coordinato a livello centrale. Le attività svolte vanno dalla realizzazione delle check-listdelle specie alla descrizione della trama vegetazionale del territorio, dalla realizzazione di banche dati sulla distribuzione delle specie all'avvio di progetti di monitoraggio sul patrimonio naturalistico, alla realizzazione di pubblicazioni e contributi scientifici e divulgativi.

Cosa è una zona ZPS

Le zone di protezione speciale o ZPS, in Italia, ai sensi dell'art. 1 comma 5 della Legge n° 157/1992 sono zone di protezione scelte lungo le rotte di migrazione dell'avifauna, finalizzate al mantenimento ed alla sistemazione di idonei habitat per la conservazione e gestione delle popolazioni di uccelli selvatici migratori.

Per approfondimenti:
Progetto Life Sardegna
Ministero dell'Ambiente

Individuazione delle zone ZPS

Ogni Stato è tenuto a comunicare alla Commissione Europea la lista delle ZPS designate. In Italia l'individuazione delle aree viene svolta dalle Regioni e dalle Province autonome che richiedono la designazione al Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio, presentando un formulario standard dei siti proposti.

Il Ministero a sua volta trasmette i formulari e le cartografie alla Commissione Europea.
Dal momento della trasmissione le zone di protezione speciale entrano automaticamente a far parte della Rete Natura 2000 e su di esse si applicano pienamente le indicazioni della Direttiva ''Habitat'' in termini di tutela e gestione.