Vai a sottomenu e altri contenuti

Il progetto

Perché un sito sulla ZPS?

Questo sito è uno dei materiali prodotti nell'ambito di un progetto volto all'informazione e alla sensibilizzazione sulle Aree Natura 2000 ed in particolare sul SIC ''Media Valle del Tirso - Altopiano di Abbasanta - Rio Siddu'' e sulla ZPS ''Altopiano di Abbasanta''.

Il Comune di Sedilo, in qualità di Comune Capofila del SIC, riceve un finanziamento dall'Assessorato alla Difesa dell'Ambiente della Regione Sardegna e incarica il Centro! di Alessandra Manca, già gestore del Centro di Educazione Ambientale e alla Sostenibiltà del Comune di Sedilo, di preparare e realizzare un progetto sul SIC che comprenda produzione di materiale informativo ma anche incontri con la popolazione locale.

Si decide di non riferirsi solamente al SIC ma anche alla ZPS del nostro territorio.
Vengono realizzati un opuscolo, un pieghevole, 3 poster e due mini siti su SIC e ZPS.
L'opuscolo, è rivolto alla popolazione locale, il pieghevole, con testo bilingue italiano - inglese, ai turisti. Attraverso opuscolo e pieghevole si intende diffondere quante più informazioni possibili sulle aree della Rete Natura 2000.

Opuscolo, pieghevole e poster sono scaricabili dai due mini siti che svolgono la stessa funzione dei materiali cartacei, mettendo le informazioni a disposizione di tutti attraverso il web.
Nel tempo i mini siti potranno essere arricchiti di testi, foto e documenti e saranno disponibili su ogni portale web di tutti i Comuni ricadenti nel SIC ''Media Valle del Tirso - Altopiano di Abbasanta - Rio Siddu'' e nella ZPS ''Altopiano di Abbasanta''.

Hanno accompagnato la produzione di questo materiale incontri con la popolazione adulta e con gli Istituti Comprensivi Scolastici presenti nei Comuni del SIC e della ZPS.
Allevatori, agricoltori, amministratori comunali, rappresentanti del Corpo Forestale, dell'Agenzia Laore, del Nodo INFEA provinciale, del Servizio Sviluppo Sostenibile della Provincia di Oristano, dell'Università di Sassari (Dipartimento di Scienze Botaniche, Ecologiche e Geologiche), dell'Università di Bonn, dell'Assessorato alla Difesa dell'Ambiente della Regione Sardegna e del Consorzio per la Melina hanno avuto modo di discutere e confrontarsi sulle problematiche e sulle opportunità legate all'appartenere ad un'area SIC o ZPS.
Anche gli studenti di 5 classi degli Istituti Comprensivi dei Comuni ricadenti nell'area SIC hanno avuto occasione di avvicinarsi alle tematiche delle aree Natura 2000.

Il Centro di Educazione e Documentazione Ambientale ''Centro!'' intende portare avanti il cammino intrapreso, proporsi come ''mediatore ambientale'' e, attraverso altri progetti, continuare a:

  • dimostrare l'unicità, la valenza e l'attrattività ambientale del SIC e della ZPS, evidenziando le opportunità di miglioramento che esse possono offrire alle condizioni socio-economiche delle popolazioni interessate non sempre adeguatamente informate sulle risorse economiche e sugli strumenti legislativi che l'Unione Europea e la Regione Sardegna hanno dedicato a queste aree, sfatando il luogo comune che le vede penalizzate economicamente per la presenza di ''vincoli'' di tutela;
  • coinvolgere tutta la popolazione in laboratori ed esperienze di educazione ambientale e alla sostenibilità finalizzati a far conoscere e riscoprire la bellezza del nostro territorio, le specie animali e vegetali che lo caratterizzano, l'evoluzione nel tempo del nostro paesaggio e renderla partecipe nella gestione di SIC e ZPS, stimolandola quindi ad assumere uno stile di vita improntato alla sostenibilità ambientale e culturale;
  • iniziare un percorso che porti esperti regionali ed europei in materia di sostenibilità ambientale e culturale e di sviluppo economico a dialogare con le popolazioni locali, le amministrazioni pubbliche, associazioni di categoria e scuole, aiutandole a confrontarsi per intraprendere azioni comuni che ridiano fiducia ed energia ad un territorio, caratterizzato da calo demografico ed emigrazione giovanile, che potrebbe puntare molto su azioni di sviluppo sostenibile legato alla valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale di SIC e ZPS sviluppando anche modelli imprenditoriali innovativi che valorizzino le risorse ambientali, le specificità e le identità dei luoghi e delle popolazioni ivi residenti.

    Gruppo di lavoro del progetto

Coordinamento: Alessandra Manca
Testi e consulenza scientifica: Sergio Cossu ed Emmanuele Farris
Progetto grafico: Francesco Sogos
Fotografie: Renato Brotzu, Domenico Ruiu, Egidio Trainito, Alessandra Manca